30 agosto 2022
Italia
Novità ed eventi

Campagna angurie, numeri brillanti in GDO

Focus sulle vendite da maggio a luglio: crescita importante, corre il Nord

 

La campagna angurie fa segnare numeri di tutto rispetto nella distribuzione moderna italiana. Dall’esordio commerciale di maggio, passando per giugno e luglio, le vendite a volume fanno segnare un incremento del 4,8% rispetto all’analogo trimestre del 2021, mentre a valore è stato messo a segno un aumento del 29,4%. Segno che il prezzo medio della referenza è cresciuto, un fenomeno inflattivo presente in reparto, ma che per questo prodotto risulta marcato. Secondo i dati elaborati dal Monitor Ortofrutta di Agroter, infatti, nel primo semestre dell’anno le vendite di ortofrutta in Gdo sono cresciute dello 0,9% a valore a fronte di un calo dei quantitativi venduti del 5,6% sullo stesso periodo 2021. 

Ma torniamo all’analisi delle performance dell’anguria, perché a livello geografico si notano differenze sostanziali. Spicca il Nord-Ovest del Paese: qui ci sono i risultati migliori con una crescita delle vendite a valore di ben il 40,2% sostenuta da un incremento dei volumi del 14,1%

Passando nel Nord-Est i quantitativi venduti da maggio a luglio sono il 2% in più rispetto allo scorso anno, ma a valore il dato è del 28,3% più alto. Scendendo lungo lo Stivale, poi, i quantitativi di cocomeri venduti è praticamente lo stesso del 2021: +0,5% al Centro e +0,3% al Sud, ma a valore il dato è rispettivamente del +26,1% e del +17,3%.

Nella campagna angurie 2022 – in attesa dell’importante dato di agosto – c’è stata quindi un’importante accelerazione delle vendite rispetto agli ultimi tre anni. Fatto cento il dato del trimestre maggio-giugno-luglio 2019, i quantitativi di frutti veicolati nei canali della distribuzione moderna nell'analogo periodo sono diminuiti durante i due anni di pandemia: nel 2020 a livello nazionale erano sprofondati di 13 punti (mentre a valore addirittura di 23), lo scorso anno c’è stato un rimbalzo positivo (volumi su di 6 punti, mentre a valore lo scarto col 2019 è stato limitato a 2 punti); mentre quest’anno sui quantitativi si guadagnano 11 punti rispetto all’ultimo anno prima della pandemia e a valore, invece, la differenza rispetto alla campagna di tre anni fa è di 26 punti. 

Per maggiori informazioni:

Matteo Bano
Sales Specialist Melone e Anguria Centro-Nord
Fabio Morra
Sales Specialist Melone e Anguria Centro-Sud

Informazioni sulla divisione Agricultural Solutions di BASF
Con una popolazione in rapida crescita, il mondo dipende sempre più dalla nostra capacità di sviluppare e mantenere un’agricoltura sostenibile e ambienti sani. In collaborazione con gli agricoltori, i professionisti del settore agroindustriale, gli esperti nella gestione degli infestanti e molti altri, il nostro ruolo è quello di contribuire a rendere ciò possibile. Questo è il motivo per cui investiamo in una solida filiera di Ricerca Sviluppo e in un portafoglio molto ampio, che comprende sementi e tratti genetici, difesa delle colture chimica e biologica, gestione dei terreni, salute delle colture, antiparassitari e agricoltura digitale. Con team di esperti in laboratorio, nei campi, nell’amministrazione e nella produzione, sappiamo coniugare un modo di pensare innovativo con azioni concrete per mettere a punto idee che funzionino nel mondo reale – per gli agricoltori, la società e il pianeta. Nel 2021, la nostra divisione ha generato un fatturato di 8.2 miliardi di euro. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet www.agriculture.basf.com o uno dei nostri canali sui social media.

Informazioni su BASF
In BASF creiamo chimica per un futuro sostenibile. Uniamo al successo economico la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale.Più di 122.000 collaboratori del Gruppo lavorano per contribuire al successo dei clienti, in quasi tutti i settori industriali e in ogni Paese del mondo. Il nostro portafoglio prodotti è organizzato in cinque segmenti: Chemicals, Materials, Industrial Solutions, Surface Technologies, Nutrition & Care and Agricultural Solutions. Nel 2021 BASF ha generato vendite pari a 78.6 miliardi di euro. BASF è quotata nelle Borse di Francoforte (BAS) e negli Stati Uniti come American Depositary Receipts (BASFY). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito: www.basf.com/global/en.html

Ultimo aggiornamento 30 agosto 2022