nunhems-logo.png
19 giugno 2022
Italia

Quando il Melone entra in cucina: una festa profumata per gli occhi e per il palato… 

Immagine1.jpg

Quando il Melone entra in cucina è un tripudio di gusto, olfatto e vista. È un’esperienza sensoriale completa e così appagante da non poterne fare a meno. E non solo per chi lo gusta, ma anche per chi ha l’onore di prepararlo in piatti quasi sempre estivi, fatta eccezione per il Melone di Natale, tipico della tradizione siciliana.

È arrivata l’estate, e allora vi proponiamo due ricette pensate per la prossima estate perché da sempre il Melone è sinonimo di freschezza. 

Risotto con prosciutto e melone: la delizia dei contrasti 

Siamo abituati a gustare il Melone insieme al prosciutto, ma cosa accadrebbe se aggiungessimo a questi due ingredienti, il riso?

Be’, certamente una serie di sensazioni contrapposte. Le note dolci e dominanti del melone esalterebbero il gusto delicatissimo del riso, creando un contrasto intrigante con il tono salato del prosciutto.  

Gustiamo insieme queste sensazioni contrastanti in un perfetto connubio dopo aver cucinato questo piatto! 

Immagine2.jpg

Ingredienti per 4 persone: Riso 400 gr, Prosciutto crudo 150 gr, Melone (polpa) 350 gr, Brodo vegetale 1,5 l, Olio extravergine d'oliva 30 gr Scalogno 20 gr, Burrata 160 gr, Vino bianco 120 gr, Sale fino q.b., Pepe nero q.b., Maggiorana q.b.

Preparazione:

Pima di tutto tagliamo a metà il Melone e con un coltello eliminiamo la buccia esterna. Ora tagliamo di nuovo le due metà in due parti uguali. Togliamo la parte interna e tutti i semi e facciamone delle fette che taglieremo a loro volta a dadini.

A questo punto tagliamo il prosciutto a listelli spessi circa un centimetro che faremo rosolare in padella per alcuni minuti senza olio. Saranno pronti quando si formerà un po’ di crosticina.

Questo è il momento di tritare lo scalogno e di versatelo in un tegame abbastanza capiente dove lo faremo rosolare con un cucchiaino di olio.

Quando sarà sufficientemente rosolato uniremo il riso che lasceremo tostare per qualche minuto. Sfumiamo, poi, con il vino bianco. 

Evaporato il vino, aggiungeremo un mestolo di brodo vegetale. A questo punto mescoliamo il risotto continuando ad aggiungere di tanto in tanto un mestolo di brodo solo ad assorbimento del precedente.

Quando la cottura sarà quasi ultimata potremo aggiungere il Melone e il prosciutto avendo cura di tenerne un po’ da parte per aggiungerlo alla fine come decorazione.

Quando il risotto sarà cotto, togliamolo dal fuoco e uniamo la burrata per mantecarlo, continuando a mescolare fino a farla sciogliere. Otterremo un delizioso risotto cremoso.

Regoliamo con sale e pepe e aggiungiamo qualche fogliolina di maggiorana per infondere un leggero e gradevole aroma.  

Ora possiamo impiattare e decorare con il prosciutto che avevamo messo da parte. Siamo certi che nessuno dei vostri invitati abbia mai assaggiato un risotto così gustoso e originale. 😊   

Cheescake al melone: fresca leggerezza di gusto 

Di cheescake ne abbiamo gustate davvero in tante varianti. Ci manca quella con il Melone e, siamo certi che sarà una dolce sorpresa, fresca e colorata! 

Anche la presentazione originale ci sorprenderà perché forse così non l’abbiamo mai vista. Prepariamo la nostra Cheescake al Melone e affondiamo il cucchiaio nel nostro dolce per gustarlo… magari dopo il Risotto con prosciutto e Melone!  

Immagine3.jpg

Ingredienti per 4 persone: Biscotti al cacao 150 gr, Burro fuso 60 gr, ½ Scorza di limone. Per la crema: Melone mondato 150 gr, Ricotta vaccina 125 gr, Formaggio fresco spalmabile 125 gr, Panna fresca liquida 100 gr, Gelatina in fogli 7 gr, Zucchero a velo 35 gr. 

Per la coulisse: Melone mondato 200 gr, Burro 10 gr, Zucchero di canna 40 gr, ½ Scorza di limone.

Preparazione:

Prima di tutto realizziamo la base con i biscotti ponendoli nel mixer, tritandoli al massimo, per poi disporli in una terrina e aromatizzarli con la scorza di limone. Ora possiamo aggiungere il burro fuso e mescolare fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.

Poniamo su un foglio di carta da forno 4 coppapasta di 7,5 cm di diametro e con un bordo di 4,5 cm. Versiamo l’impasto negli stampini facendo un po’ di pressione con un cucchiaio per compattare con la base. Lasciamo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

A questo punto mondiamo il Melone di tutti i semi, tagliamolo a fette, eliminiamo la scorza e tagliamolo a cubetti distribuendone 200 gr in ciotola per preparare la coulisse e 150 gr in un’altra per il ripieno.

Per la coulisse prendiamo la ciotola con 200 gr di melone, e utilizziamo lo zucchero di canna e la scorza di mezzo limone per aromatizzarlo

Nel frattempo, sciogliamo il burro in una padella con lo zucchero di canna rimasto. Ora aggiungiamo il Melone.

Lasciamo cuocere a fuoco dolce per 15 minuti. Una volta raffreddato filtriamo la coulisse attraverso un colino, raccogliendo la salsa in una ciotola. La salsa si presenterà liscia e fluida. 

Ora è il momento della crema: poniamo la gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 10 minuti, mentre facciamo scaldare metà dose di panna in un pentolino.

Togliamo la gelatina dall’acqua, strizziamola e sciogliamola nella panna calda mescolando sempre con la frusta perché non si creino grumi. Quando il composto sarà tiepido mettiamo in una ciotola il formaggio spalmabile e la ricotta.

Mescoliamo con le fruste elettriche mentre aggiungiamo lo zucchero a velo, la panna rimanente e quella in cui abbiamo sciolto la gelatina.

Infine, incorporiamo i 150 gr di Melone tagliato a cubetti, mescoliamo e versiamo la crema negli stampini riempendoli fino all’orlo. Livelliamo la superficie con una spatola e lasciamo a rassodare in frigo per 4 ore.

Potrete conservare in frigo le piccole cheesecakes al Melone fino a 3 giorni. 

Complimenti, avete appena preparato delle ottime, piccole, preziose Cheesecake al Melone pronte da offrire ai vostri ospiti.

Buon appetito!  

Informazioni sulla divisione Agricultural Solutions di BASF
Con una popolazione in rapida crescita, il mondo dipende sempre più dalla nostra capacità di sviluppare e mantenere un’agricoltura sostenibile e ambienti sani. In collaborazione con gli agricoltori, i professionisti del settore agroindustriale, gli esperti nella gestione degli infestanti e molti altri, il nostro ruolo è quello di contribuire a rendere ciò possibile. Questo è il motivo per cui investiamo in una solida filiera di Ricerca Sviluppo e in un portafoglio molto ampio, che comprende sementi e tratti genetici, difesa delle colture chimica e biologica, gestione dei terreni, salute delle colture, antiparassitari e agricoltura digitale. Con team di esperti in laboratorio, nei campi, nell’amministrazione e nella produzione, sappiamo coniugare un modo di pensare innovativo con azioni concrete per mettere a punto idee che funzionino nel mondo reale – per gli agricoltori, la società e il pianeta. Nel 2018 la nostra divisione ha generato un fatturato di 6,2 miliardi di euro. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet www.agriculture.basf.com o uno dei nostri canali sui social media.

Informazioni su BASF
In BASF creiamo chimica per un futuro sostenibile. Uniamo al successo economico la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale. Più di 122.000 collaboratori del Gruppo lavorano per contribuire al successo dei clienti, in quasi tutti i settori industriali e in ogni Paese del mondo. Il nostro portafoglio prodotti è organizzato in cinque segmenti: Chemicals, Materials, Industrial Solutions, Surface Technologies, Nutrition & Care and Agricultural Solutions. Nel 2018 BASF ha generato vendite pari a 63 miliardi di euro. BASF è quotata nelle Borse di Francoforte (BAS), Londra (BFA) e Zurigo (BAS). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito: www.basf.com.

Ultimo aggiornamento 19 giugno 2022