nunhems-logo.png
23 maggio 2022
Italia

Dalla natura alla cucina: il Peperone un dono anche tra i fornelli

Immagine1.jpg
Giallo, rosso o verde, il Peperone è l’ortaggio più colorato e versatile dell’estate. Anche per questo corteggiato dai cuochi, è in grado di rendere ogni piatto una vera esperienza sensoriale: gusto seducente e robusto, colore intenso e allegro, una promessa mantenuta in cucina!

Il Peperone è presente davvero in tante ricette. Può esser cucinato in mille modi diversi e il risultato sarà sempre un piatto invitante e gustoso: al forno, in agrodolce, in padella, ripieno di riso o di carne…ogni senso verrà soddisfatto. La vista, per i colori attraenti e decisi, il gusto, per il sapore che si presta ad ogni ricetta e ad ogni tipo di cottura; poi Il tatto, perché mentre lo cucini sentirai con le tue mani la consistenza soda, liscia, compatta e fresca.

Fin dall’inizio sarà coinvolto anche l’olfatto, per il meraviglioso profumo intenso e deciso. Sì, perché quando si tratta di Peperone non si può evitare di farsi coinvolgere.

Per il Peperone abbiamo scelto due ricette: la Pasta tricolore ai peperoni e i Peperoni ripieni di riso, entrambe semplici e sfiziose per le vostre cene estive.

Pasta tricolore ai peperoni: per un primo all’insegna dei colori

In Italia la pasta è buona in tutti i modi. Con qualche accorgimento, possiamo renderla anche bella per un piatto allegro ed estivo. Ci servono solo pochi e semplici ingredienti come accade spesso per le ricette della tipica dieta mediterranea. L’importante, come sempre, per la perfetta riuscita della ricetta, è la qualità degli ingredienti che deve essere eccellente.

Immagine2.jpg

Ingredienti per 4 porzioni di Pasta tricolore ai peperoni:

400 gr. di pasta di grano duro

1 peperone giallo, 1 peperone rosso, 1 peperone verde

200 gr. di pomodorini maturi

Olio d’oliva extravergine

1 spicchio d’aglio

Basilico

Sale q.b

Iniziamo facendo bollire l’acqua in cui cuoceremo la pasta. Intanto mettiamo in una padella un po’ di olio d’oliva extravergine. Quando avrà raggiunto la massima temperatura facciamo soffriggere i peperoni mondati e tagliati a listarelle. Aggiungiamo anche i pomodorini perché i sapori si armonizzino tra loro.

Appena la pasta sarà cotta bene al dente, scoliamola mentre pomodori e peperoni completeranno la loro cottura.

A questo punto ci troviamo di fronte ad una scelta: far saltare la pasta nella padella dei peperoni così com’è e creare la gustosa armonia dei sensi che avevamo promesso. Oppure aggiungere nella padella dei peperoni, un cucchiaino di panna. Perché la panna? Per rendere il sugo più cremoso e per far apprezzare il piatto anche a chi, per sua sfortuna, non è un amante del Peperone.

Comunque sarà un successo! 😊

Peperoni ripieni di riso: il gusto semplice del riso nell’abbraccio dell’intrigante peperone

Il riso con il suo gusto semplice e delicato non aspetta altro che essere valorizzato dal saporito Peperone. Il risultato? Un piatto intrigante e duplice per soddisfare tutti i palati.

Immagine3.jpg

Ingredienti per 4 porzioni di Peperoni ripieni di riso:

4 peperoni di colore diverso per un effetto più scenico

50 gr di pinoli

4 cucchiai di pangrattato

1 mazzetto di basilico tritato

150 gr di olive nere snocciolate

200 gr di riso

1 uovo

olio evo

sale q.b.

Sbattiamo bene l’uovo in una terrina, condito con un pizzico di sale e olio evo. Uniamo il basilico tritato, le olive e i pinoli.

Mescoliamo bene tutti gli ingredienti e, al termine, aggiungiamo il riso lessato per circa 5 minuti in abbondante acqua salata avendo cura di scolarlo completamente. Amalgamiamo molto bene in modo che tutti gli ingredienti siano ben armonizzati tra di loro.

A questo punto laviamo i peperoni e asciughiamoli con cura. Tagliamo la calotta superiore e teniamola da parte.

Riempiamo ora i peperoni con il ripieno che abbiamo preparato e spolverizziamo la superficie con il pangrattato. Ricopriamo con la calotta e disponiamo i peperoni in una pirofila da forno, disponendoli ben stretti tra loro in modo che non si rovescino. Irroriamo ancora con olio evo e mettiamo i peperoni nel forno già caldo a 200° C per 45 minuti.

A cottura ultimata estraiamo dal forno e lasciamo che i peperoni ripieni diventino tiepidi. Ora non ci resta che impiattarli in un bel piatto da portata un po’ più fondo del solito per tenerli ben uniti.

La vostra tavola diventerà improvvisamente allegra e colorata. Gustateli con un buon vino rosso e sarà un successo!

Informazioni sulla divisione Agricultural Solutions di BASF
Con una popolazione in rapida crescita, il mondo dipende sempre più dalla nostra capacità di sviluppare e mantenere un’agricoltura sostenibile e ambienti sani. In collaborazione con gli agricoltori, i professionisti del settore agroindustriale, gli esperti nella gestione degli infestanti e molti altri, il nostro ruolo è quello di contribuire a rendere ciò possibile. Questo è il motivo per cui investiamo in una solida filiera di Ricerca Sviluppo e in un portafoglio molto ampio, che comprende sementi e tratti genetici, difesa delle colture chimica e biologica, gestione dei terreni, salute delle colture, antiparassitari e agricoltura digitale. Con team di esperti in laboratorio, nei campi, nell’amministrazione e nella produzione, sappiamo coniugare un modo di pensare innovativo con azioni concrete per mettere a punto idee che funzionino nel mondo reale – per gli agricoltori, la società e il pianeta. Nel 2018 la nostra divisione ha generato un fatturato di 6,2 miliardi di euro. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet www.agriculture.basf.com o uno dei nostri canali sui social media.

Informazioni su BASF
In BASF creiamo chimica per un futuro sostenibile. Uniamo al successo economico la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale. Più di 122.000 collaboratori del Gruppo lavorano per contribuire al successo dei clienti, in quasi tutti i settori industriali e in ogni Paese del mondo. Il nostro portafoglio prodotti è organizzato in cinque segmenti: Chemicals, Materials, Industrial Solutions, Surface Technologies, Nutrition & Care and Agricultural Solutions. Nel 2018 BASF ha generato vendite pari a 63 miliardi di euro. BASF è quotata nelle Borse di Francoforte (BAS), Londra (BFA) e Zurigo (BAS). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito: www.basf.com.

Ultimo aggiornamento 23 maggio 2022